Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2012

Il mio primo romanzo: Il boiaro

In questi ultimi dieci anni ho pubblicato molti volumi, per lo più libri scritti sotto forma di interviste, che trattano varie tematiche sociali - come mobbing, detenzione, massoneria, ecc. -; “Il boiaro”, invece, è il mio primo romanzo, che ho iniziato a scrivere nel 1986, quando avevo vent'anni. Sin dall'inizio avevo chiara l'idea di parlare di una persona che viveva in un piccolo mondo dorato fatto di certezze, sicurezze e convinzioni; un mondo dove ognuno aveva - bello o brutto che fosse - un suo preciso ruolo sociale. Era il mondo del mio protagonista, un proprietario terriero, appartenente al ceto sociale dei boiari, di nome Ivan Vasil'evič Nikonov. La rivoluzione del 1917 entra con prepotenza nella vita di Ivan, mettendo tutto in discussione e facendo crollare le sue certezze. A causa della rivoluzione, con i contadini che si ribellano al suo dominio, Ivan è costretto a fuggire e a compiere un percorso, a riflettere sulla sua storia, a darsi degli obiettivi e anc…

Lucania, terra di castelli, falchi e boschi

PISTICCI (Matera) - Dal 7 al 14 luglio sono stato in vacanza a Pisticci - contrada San Teodoro - in una casa dell'azienda agricola Marina Rizzo: un luogo ideale per le famiglie nonostante il caldo di luglio. Con i miei familiari e con mia cognata e un nipote, ho trascorso delle belle giornate al mare (lido 48) e ho avuto modo di visitare città come Matera (Sasso Caveoso), Metaponto (lungomare), Taranto (Castello di Sant'Angelo e lungomare) e Policoro. La Basilicata è ricca di castelli e lungo la strada statale basentana è possibile ammirare boschi e incontrare, di tanto in tanto, anche dei falchi.
Un particolare del giardino dell'azienda Rizzo
L'abitazione La campagna circostante Matera, veduta del Sasso Caveoso (9 luglio 2012) Taranto, Castel Sant'Angelo (11 luglio 2012)

Il caso "Ruby" insegna ai minori come ottenere il successo?

TREVISO -  A distanza di tempo riprendere a parlare del caso "Ruby-Berlusconi" può rivelarsi utile per discutere sul futuro dei nostri giovani che, attraverso le nuove tecnologie, si immergono in un mondo molto distante da quello degli adulti. Con la psicologa Rita Giannetti, che mi ha rilasciato l'intervista che segue, affronto, in particolare, il tema dei rapporti sessuali tra i minori e il ruolo che i media possono avere per legittimare o meno certi fenomeni sociali. Rita Giannetti coordina il centro di orientamento scolastico di Pordenone, è presidente di "Telefono rosa" a Treviso e fa parte del Circolo di lettura "Matilde Serao" di Villorba.
Dottoressa Rita Giannetti, c'è un degrado diffuso in tutta Italia: minori che fanno sesso e si esibiscono davanti a video camere per poi vomitare su internet filmati girati anche all'interno delle aule scolastiche. Se i rapporti sessuali staccati dall'affettività, e anche mercificati, accadevano a…

Il boiaro, prima presentazione

VILLORBA (Treviso) - Questa mattina al rustico di Nazzareno Dal Col sulle sponde del torrente Giavera è stato presentato il mio romanzo intitolato "Il boiaro". L'incontro è stato promosso e organizzato dal Circolo di lettura "Matilde Serao" (affiliato all'Associazione culturale "Nizza italiana"), ed era riservato agli aderenti e agli amici del sodalizio.
A presentare il romanzo sono intervenuti Adriana Michielin (presidente del circolo), con gli iscritti Sandra Milani, Massimo Valli e Antonio Petrelli: hanno avuto tutti delle belle parole - cariche anche di affetto nei miei confronti - per il libro e per la mia attività di scrittore. Adriana Michielin (presidente Circolo di lettura "Matilde Serao" di Villorba)
"Il nuovo libro di Carlo Silvano dal titolo “Il boiaro” che oggi presentiamo - ha detto Adriana Michielin - è, dell’autore, oserei dire “un figlio diverso”, che si differenzia dai precedenti, in quanto, essi hanno sempre seguit…