Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

Il Papa offre speranza ai giovani detenuti

Questa sera ho partecipato alla Santa Messa. Durante il rito della lavanda dei piedi ho pensato a papa Francesco che oggi pomeriggio è stato in un carcere minorile per "lavare i piedi" e per offrire speranza ai giovani detenuti. Mi auguro che il prossimo anno, in occasione della lavanda dei piedi, il Papa "scelga come apostoli" le donne che hanno subito violenza e quanti sono stati vittime dei pedofili.

Papa Francesco I e i Lavoratori

Martedì 19 marzo, davanti anche ai capi di Stato e di Governo, Francesco I ha affermato che "Il vero potere è il servizio. Il Papa deve servire tutti, specie i più poveri, i più deboli, i più piccoli... Vorrei chiedere, per favore, a tutti coloro che occupano ruoli di responsabilità in ambito economico, politico o sociale, a tutti gli uomini e le donne di buona volontà: siamo ‘custodi’ della creazione, del disegno di Dio iscritto nella natura, custodi dell’altro, dell’ambiente; non lasciamo che segni di distruzione e di morte accompagnino il cammino di questo nostro mondo!".  Sono parole molto forti e che tutti devono far proprie anche in ambito familiare, tra i propri amici e conoscenti e, soprattutto, anche sul posto di lavoro. Se ci pensiamo, è proprio durante l'orario di lavoro che ci vengono richieste le nostre migliori energie e il nostro tempo più “prezioso”: in tanti luoghi di lavoro i problemi sono tanti e complessi, e come cittadini siamo chiamati non solo a svo…

Processo ai marò: possono restare in Italia

La decisione di far restare in Italia i due marò è, a mio avviso, legittimata dai troppi ritardi della magistratura indiana. I processi sono stati spesso rinviati e ciò ha giustificato il trattenimento in Italia; comunque, tutto questo non significa che i due militari italiani debbano sottrarsi al processo che, invece, dev'essere celebrato. Qualora ci fosse una condanna definitiva, i due marò potrebbero anche scontare la pena nelle carceri italiane.

Francesco I: il Papa della speranza

Tra qualche giorno inizierà ufficialmente il pontificato di papa Francesco I: mi auguro che il Papa conservi la sua fede in Dio e possa sradicare dalla Chiesa l'erba cattiva, come l'omertà, la gestione finanziaria finalizzata ad accumulare ricchezze e certi misteri che screditano il Vaticano (si pensi alla scomparsa di Emanuela Orlandi). Spero anche che il Papa possa fare qualcosa di concreto per garantire la dignità delle donne, gli autentici diritti dei bambini e la libertà religiosa alle persone di tutto il mondo. Mi auguro anche che quando papa Benedetto XVI si insedierà nella sua sede definitiva possa contribuire - con la sua preghiera - a fare del Vaticano un autentico centro spirituale.